L’associazione Civica Mente mette sul piatto all’Ente comunale la partecipazione a un bando promosso dal Centro per il libro e la letteratura del MiBAC e dalla Fondazione CON IL SUD per rilanciare la biblioteca comunale

Comunicato stampa

Civica Mente attenta e presente, ancora una volta. L’associazione Civica Mente ha sentito viva l’esigenza di portare alla luce un problema che sta a cuore a diverse fasce della popolazione di Battipaglia. Un tema, pertanto, di carattere trasversale: la biblioteca comunale. Se l’istruzione è un argomento che da anni viene trattato con troppa sufficienza e superficialità dal governo centrale, meno vorremmo che questo atteggiamento fosse perpetuato anche a livello comunale, quello strato istituzionale che – come noto – dovrebbe essere più vicino alle esigenze di ogni cittadino.

Il calo del servizio offerto dalla biblioteca comunale è noto e, proprio per tale motivo, Civica Mente ha portato all’attenzione dell’Ente Comunale il bando “Biblioteche e Comunità”, promosso dal Centro per il libro e la letteratura del MiBAC e la Fondazione CON IL SUD, con la collaborazione dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani).

Perché questo? Perché Battipaglia? Per una biblioteca è molto più di un luogo dove consultare libri e studiare, ma è un luogo di aggregazione, dove si può favorire la coesione sociale. E’ questo l’obiettivo del bando, questo è quello che Civica Mente si aspetta che l’Ente colga. Una necessità, un’occasione che non merita di essere sprecata, come spesso è accaduto nel recente passato. Perché si tratta di un bando – l’ennesimo – che non è stato colto da chi sarebbe preposto a farlo. Un Ente che costantemente ricorda ai battipagliesi che sussiste un riequilibrio di bilancio e che l’unico modo per portare avanti delle progettualità è quello di acquisire finanziamenti regionali, statali ed europei. E’ un modus operandi lecito, ma che viene tradito da questi piccoli ma significativi particolari.

I dettagli

Il finanziamento ammissibile ammonta ad un massimo di € 100.000 per ciascun progetto di durata pari a 24 mesi. Le risorse previste per il bando sono pari a € 1.000.000,00 di cui, fino ad un massimo di € 500.000,00 messi a disposizione dal Centro per il libro e fino ad un massimo di € 500.000,00 messi a disposizione da Fondazione CON IL SUD.

Le proposte di progetto, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere compilate e inviate esclusivamente on line entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 23 settembre 2019 attraverso il portale Chàiros.

L’Ente Comunale ha 20 giorni di tempo per presentare la progettualità, nella speranza che non sia troppo occupata con inutili beghe politiche, giochi di poltrone, e “rimodulazioni” di Giunta. Anche perché Civica Mente ha fatto la sua parte, come sempre. Ora tocca all’Amministrazione che – si spera – non sia negligente, come ha già dimostrato diverse volte.