Torna a brillare, per una nuova stagione teatrale, il Teatro Sociale Aldo Giuffrè di Battipaglia

Il Teatro Sociale Aldo Giuffrè di Battipaglia è pronto a ripartire con la nuova stagione teatrale. Dopo il successo della scorsa edizione, anche quest’anno saranno tantissimi i nomi di rilievo che calcheranno il palcoscenico battipagliese. La speranza è di risvegliare l’amore per la cultura teatrale e riabituare i cittadini a questo mondo. Per vedere spettacoli di caratura nazionale non bisogna per forza spostarsi altrove, nella nostra città abbiamo un Teatro che ogni anno ospita veri e propri professionisti. Basterebbe abbonarsi per scoprire questa realtà!

Ed è proprio sugli abbonamenti che Vito Cesaro, il gestore del Teatro Sociale Aldo Giuffrè, preme molto. «È avendo più abbonati – esordisce Cesaro – che si concretizza la possibilità di portare a Battipaglia spettacoli di importanza nazionale. Il teatro c’è, ora serve il sostegno di tuttiIn circa dieci anni di assenza del Cine-Teatro Garofalo purtroppo si è persa l’abitudine ad andare a vedere spettacoli. Il nostro intento è di riabituare le persone alla presenza del teatro e alla possibilità di fare abbonamenti per spettacoli rilevanti nella propria città». Inoltre, quest’anno sono stati completati i lavori di ristrutturazione: dall’acustica al palcoscenico alla platea. Si può dire che questo Teatro vanta ben quattrocento posti, tutti in prima fila.

Gli spettacoli della nuova stagione

La matrice degli spettacoli in cartellone sarà brillante/comica, una scelta dettata dalla constatazione di un maggior apprezzamento di questo genere teatrale da parte del pubblico e dalla decisione di consentire una vera e propria formazione.

Domenica 27 ottobre la nuova stagione sarà aperta da Marisa Laurito e Fioretta Mari con lo spettacolo Due donne in fuga, cavallo di battaglia di Milena Vukotic e Valeria Valeri. Sarà poi la volta di Enzo De Caro, Nathalie Caldonazzo, Francesco Branchetti, Francesco Procopio. Vedremo in scena le 50 sfumature di Pino Insegno, Eduardo Saitta, uno dei migliori attori siciliani del momento, ed infine Vito Cesaro e la sua compagnia ne “La Zeza”, una farsa comica con Musiche da un canovaccio del ‘600 napoletano. Fuori abbonamento sarà possibile assistere a “Circo Barnum”, il Musical tratto da “The Greatest Showman”, l’inno alla diversità, e a “MammaNapoli Mood” di Emiliano De Martino.

«Oltre al Laboratorio teatrale, di canto e movimento coreografico per tutte le fasce d’età che partirà lunedì primo ottobre – prosegue Vito Cesaro – quest’anno abbiamo organizzato anche tre importanti Masterclass con tre professionisti del mondo artistico. Stiamo parlando di Paolo Nani, Manuel Frattini e Ferdinando Maddaloni. In questi giorni saremo al Teatro sia per gli abbonamenti che per le iscrizioni ai corsi. Come diceva l’attore Paolo Grassi: “la città ha bisogno del teatro ma il teatro ha bisogno dei cittadini”. Quindi basta andare a vedere gli spettacoli e il teatro continuerà a vivere».