La conferenza dei servizi chiamata a decidere sulle sorti di AP Ambiente diventa un derby della medicina. Ed il Comune strappa un rinvio.

Di martedì mattina, a Salerno, negli uffici regionali di via Clark, presidiati dai manifestanti chiamati a raccolta dal comitato spontaneo “Amici dell’Ambiente” e da altri gruppi ambientalisti cittadini, Cecilia Francese si oppone all’autorizzazione alla variante sostanziale dell’impianto AP Ambiente, in località Filigalardi, depositando un parere contrario. Coi poteri di massima autorità cittadina in materia di salute, il parere sfavorevole presentato è quello sanitario.

La sindaca, che partecipa alla conferenza insieme all’assessore Carolina Vicinanza, consegna ad Anna Martinoli, alta funzionaria regionale, l’informativa di reato redatta dall’Arpac dopo le ispezioni all’ex stir, dalle quali «è emersa una situazione di evidente compromissione delle matrici ambientali aria, acqua e suolo», ed i report delle stazioni di monitoraggio del progetto del Rotary, “Safe Breath”, che «evidenziano un superamento costante dei limiti di legge delle polveri sottili».

Il parere contrario 

La Francese descrive le condizioni di disagio di una città alle prese con l’emergenza miasmi e si lamenta: «L’attività della AP Ambiente non riguarda maggiori quantitativi, ma comporta ulteriori lavorazioni e manipolazioni dei rifiuti, che vanno ad incidere anche sul traffico e sulle emissioni odorigene» e «l’impatto non può essere ritenuto irrilevante».

Insomma, «si è in presenza dell’eccezionale ed indifferibile necessità di provvedere urgentemente con un rimedio che possa scongiurare la situazione di grave pericolo che attenta alla salute pubblica e costituisce grave pregiudizio per l’equilibrio e l’igiene ambientale».

Il confronto con l’Asl  

Sul piano sanitario è l’unico no, visto che l’Asl, invece, dà il via libera: la Regione concede un rinvio, che servirà al Comune all’Asl per confrontarsi prima del prossimo incontro, fissato per il 12 febbraio. E la sindaca attacca: «Mi oppongo partendo dai dati scientifici dell’Arpac; mi sembra strano che l’Asl dia parere favorevole, ed è per questo che ci parleremo chiedendo chiarimenti».

Le parole della Francese

Appena finita la conferenza di servizio

Pubblicato da Cecilia Francese su Martedì 22 gennaio 2019