Dalla protesta al comune all’occupazione dello Stir: Sindaca e popolazione insieme per lanciare un messaggio alla Regione

Questa mattina diversi battipagliesi, esasperati, si sono recati al comune per protestare verso l’amministrazione in merito al nuovo incendio avvenuto in città, quello dell’azienda di smaltimento di pneumatici MGM. L’ordinanza emanata dalla Sindaca Cecilia Francese prevedeva la chiusura soltanto degli istituti scolastici Enzo Ferrari e Sandro Penna, rientranti nel raggio di un chilometro dalla fonte delle fiamme, e, di conseguenza, del fumo tossico.

La nube di fumo si è però rapidamente estesa per tutto il territorio, arrivando anche ai nasi dei protestanti, quindi nel pieno centro cittadino. L’insurrezione dei genitori, che avrebbero voluto la chiusura di tutti i plessi scolastici almeno per la giornata di oggi, o fino a quando la situazione non sarebbe tornata alla normalità. Presenti anche membri del comitato Battipaglia dice No, che cercavano di sedare anche gli animi più caldi.

I cittadini, una volta accolti all’interno di palazzo di città, non hanno trovato un muro ad ascoltarli, bensì la Sindaca che hanno sempre voluto: combattiva e pronta a prendere l’iniziativa. «Blocchiamo lo stir!» esclama la Francese, prima di chiedere da parte delle persone di mostrare calma, cercando di evitare situazioni violente per rendere l’occupazione quanto più pacifica possibile, nonostante il disagio che stava per essere irrimediabilmente provocato.

«Ora basta, servono atti estremi. Atti che vanno al di là di quelli amministrativi. Io non voglio creare il problema dei rifiuti nella Regione, che è già alto, ma se questo è l’unico modo per far venire qualcuno della Regione Campania qui a parlare con la Sindaca e con la cittadinanza su quelli che sono i problemi dei rifiuti, allora siamo disposti anche a questo», tuona la Francese davanti ai cancelli dello Stir, e prosegue: «I cittadini sono qui in maniera pacifica e serena. Blocchiamo l’ingresso dei camion e ce ne andremo quando la Regione verrà a parlare con noi a darci assicurazioni, a rivedere il piano rifiuti, e, soprattutto, a rivedere la concentrazione di industrie dei rifiuti sul nostro territorio».

Il presidio continua, mentre è previsto, alle ore 19:00, l’arrivo del Vicegovernatore della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, per parlare con la Sindaca Cecilia Francese.