In fiamme l’azienda di smaltimento gomme MGM, nuovo disastro ambientale a Battipaglia

È divampato nella notte un nuovo incendio sul territorio battipagliese. Lo scenario è sempre quello della Zona Industriale, ma a bruciare questa volta, a poco più di un mese dal rogo della Rigeneral Plast, è l’azienda di smaltimento di pneumatici MGM. Lunedì sono stati effettuati dei controlli presso la stessa azienda di Battipaglia, e in tale circostanza ne venne constatata la regolarità di ogni punto preso in esame.

L’incendio sembrerebbe quindi doloso. La Sindaca Cecilia Francese ha emesso un’ordinanza di chiusura di attività lavorative, aziende e scuole nel raggio di un chilometro dal rogo: gli istituti chiusi sono l’Enzo Ferrari e il Sandro Penna, posticipato per loro il primo giorno di scuola. Non tardano ad arrivare le polemiche da parte di persone che vorrebbero la chiusura di tutte le scuole e le attività della città, vista la colonna di fumo tossico che, per mezzo del vento, si sposta ricoprendo tutto il territorio.

Un rogo di dimensioni imponenti che ha sollevato nell’aria una tenebrosa colonna di fumo. Il terrore è subito corso sui social, con centinaia di post da parte di cittadini spaventati dall’ennesimo incendio che ha colpito la loro terra. Tra questi una giovane cittadina, Chiara Fusco, e come lei tanti altri esasperati, che scrive sul suo profilo Facebook: «Aria irrespirabile, gola che brucia come tutta la m**** che avete incendiato. Io a 21 anni non posso uscire fuori al balcone di casa mia per la paura di tutto ciò che respiro. È questo il futuro che volete per i vostri figli? Ve la volete passare una mano per la coscienza, sempre che ne abbiate una? Ci state ammazzando lentamente… #lanuovaterradeifuochi».