Amici, è tempo di immergere le nostre menti nelle calde e salate profondità di “Napoli 2019”: una breve e sudata guida alle “Universiadi” per chi non sa assolutamente nulla delle “Universiadi”.

COSA SONO LE UNIVERSIADI

Le Universiadi del 2019, note anche come I giochi olimpici universitari, si svolgeranno a Napoli, con le varie sedi di gara disseminate in tutta la Campania, dal 3 al 14 Luglio. La Regione Campania, col supporto di CONI e CUS, è stata designata nel Marzo del 2016 per l’organizzazione (innanzitutto a Napoli ma in effetti nell’intera regione) della edizione n° 30.

Le Universiadi sono una manifestazione sportiva internazionale e multidisciplinare riservata ad atleti universitari. Viene disputata ogni due anni ed è organizzata dalla FISU, la federazione internazionale dello sport universitario. Gli atleti devono essere regolarmente iscritti a corsi universitari o ad istituti simili, a seconda delle regole accademiche dei singoli paesi, oppure aver terminato gli studi nell’anno precedente l’evento. Non solo: le gare sono riservate ad atleti di età compresa tra i 18 e i 25 anni (intero anno delle Universiadi come riferimento).

Le Universiadi prevedono 15 discipline presenti ad ogni edizione, definite “obbligatorie”, e 3 a scelta del comitato organizzatore. Gli sport obbligatori sono: ginnastica artistica, ginnastica ritmica, tiro con l’arco, basket, tuffi, scherma, calcio, judo, nuoto, tennistavolo, taekwondo, tennis, pallavolo, pallanuoto e atletica. Gli sport scelti dal comitato di Napoli 2019 sono: rugby a 7, vela e “tiro a segno e a volo” (considerati dalla FISU una unica disciplina denominata “shooting sport”).

CENNI STORICI

La nascita del movimento sportivo universitario è databile 1919, con la creazione del CIE (confederazione internazionale degli studenti, acronimo in francese), dopo il successo dei giochi interalleati della Grande Guerra. Fu il francese Jean Petitjean nel 1921 a proporre l’organizzazione di una olimpiade per soli studenti, da svolgersi ovviamente a Parigi. L’idea fu subito boicottata dall’Italia, dato che il comitato olimpico aveva bocciato la candidatura di Roma ad organizzare le olimpiadi.

Furono dunque organizzati dei giochi studenteschi nazionali, i quali ebbero, tra l’altro, un enorme successo. Nel 1923 a Parigi ebbero luogo i primi giochi studenteschi internazionali, con terza edizione a Roma nel 1927. Con la fine della Seconda Guerra Mondiale i due blocchi est-ovest vennero a crearsi anche a livello di organizzazioni sportive universitarie. A Praga venne creata la ISU (unione studentesca internazionale) nel 1946, mentre Paul Schleimer fondò la FISU nel 1949 (federazione internazionale sport universitari, la quale, come detto in precedenza, è tutt’ora l’equivalente del CIO per lo sport studentesco).

La FISU organizzò la sua prima manifestazione a Merano nel 1949: la settimana internazionale degli sport studenteschi. La frattura venne ricomposta solamente nel 1957. Nel 1959, FISU e ISU parteciparono in maniera congiunta ai giochi mondiali studenteschi organizzati a Torino dal CUS (la federazione italiana sport universitari).

A capo dell’organizzazione vi era Primo Nebiolo, ex partigiano e futuro presidente della FISU e della  federazione mondiale di atletica leggera. Nebiolo decise di chiamare la manifestazione “Universiade”, ovvero “olimpiade universitaria”, con tanto di simbolo specifico (una grande U). Come inno fu scelto il “Gaudemus igitur”, versi in latino, alcuni datati fine 1200, altri fine 1700, vero inno internazionale della goliardia universitaria:<Godiamo dunque, finché siamo giovani.

Dopo l’allegra gioventù, dopo la scomoda vecchiaia, ci riceverà la terra!>. Esso risuona nelle premiazioni al posto degli inni nazionali per voler sottolineare l’assoluto distacco da questioni politiche.  Ecco il “Gaudemus igitur” sul canale YouTube ufficiale della FISU.

NUMERI DI NAPOLI 2019

I numeri delle Universiadi estive sono impressionanti, tanto da essere secondi solamente a quelli delle Olimpiadi. A Napoli 2019 ci saranno quasi 10.000 tra atleti e delegati provenienti da 127 nazioni: dalla delegazione italiana con 437 rappresentanti, fino a Bangladesh e São Tomé e Príncipe (piccolo arcipelago vicino alla costa della Guinea, sulla linea equatoriale dell’Africa) con 3 iscritti ciascuno. Gli arbitri sono 427 di ben 88 paesi differenti. Saranno presenti 750 tra giornalisti e fotografi, con accrediti richiesti da 53 paesi.

Gli atleti verranno ospitati in tre macroaree principali: la stazione marittima di Napoli, in due enormi navi da crociera, MSC Lirica e Costa Victoria; 4 differenti hotel a Caserta e provincia; il Campus della Università degli Studi di Salerno ed il Grand Hotel Salerno. Sono previste 222 competizioni, da svolgersi in 35 impianti dislocati in tutta la Campania (più 25 altre strutture riservate agli allenamenti).

L’edizione Napoli 2019 cade nel 70° anniversario della fondazione della FISU (nonché della prima manifestazione FISU tenutasi, come detto, a Merano nel 1949). È anche il 60° anniversario della prima Universiade (Torino 1959) e anche il 40° anniversario del leggendario record del mondo sui 200 metri di Mennea nella edizione delle Universiadi tenutasi a Città del Messico nel 1979.

CERIMONIE ET AFFINI

La cerimonia di apertura sarà tenuta allo Stadio San Paolo, ore 21 del 3 Luglio.

Il direttore creativo è un nome di grande richiamo, Marco Balich con il suo Balich Worldwide Shows (Torino 2006, Rio 2016, Expo Milano 2015), mentre regia e direzione artistica sono nelle mani di Lida Castelli. Apertura ufficiale con le parole del Presidente della Repubblica Mattarella.

La apneista Mariafelicia Carraturo, napoletana, 48 anni, record del mondo (115 metri) di apnea in assetto variabile nel 2018, interpreterà la Sirena “Partenope”, ovvero la mascotte della manifestazione. Tra gli altri protagonisti: un Vesuvio tridimensionale, l’affresco del Tuffatore di Paestum, 1500 ballerini, più di 100 judoka (con la partecipazione della palestra dell’olimpionico Maddaloni di Scampia), Malika Ayane, Anastasio e Bebe Vio, oltre ai testimonial Di Centa e Rosolino.

Cerimonia di chiusura prevista nella sera del 14 Luglio in Piazza del Plebiscito, con i “The Jackal” a condurre. La canzone che farà da colonna sonora alla Universiade campana è “Glory”, scritta da Stefano Gargiulo, un rap in inglese e napoletano. Ecco “Glory” sul canale YouTube ufficiale di Napoli2019.

LA TORCIA

La Torcia delle Universiadi 2019 è partita da Torino (in omaggio alla prima Universiade) il 4 Giugno e toccherà le seguenti città: Losanna (omaggio alla sede FISU), Milano, Assisi (omaggio a San Francesco come simbolo di pace), Città del Vaticano (benedizione del Papa), Matera (capitale europea della cultura 2019). Poi il tour campano: Avellino, Benevento, Caserta, Salerno ed infine Napoli. A Salerno (29 Giugno ore 15:00) la Torcia verrà portata da 6 tedofori lungo un percorso di 1Km e 500 metri, per circa 15 minuti, da via Roma al porto turistico “Masuccio Salernitano”.

BIGLIETTI E TV

I biglietti sono in vendita attraverso il circuito “Vivaticket” e sono acquistabili sia online (universiade2019napoli.vivaticket.it) che nei punti vendita autorizzati (sul sito l’elenco completo). Il costo dei biglietti è di 3 euro per le fasi preliminari e 5 euro per le gare finali, con la possibilità di acquistare degli abbonamenti (ad esempio per vedere tutte la gare di pallavolo al PalaSele di Eboli è possibile abbonarsi a 32 euro) o dei “pacchetti famiglia” (2 adulti e 2 minorenni). Inoltre vi sono tagliandi ridotti per minorenni, over 65, studenti universitari, associazioni sportive e militari.

Il broadcaster ufficiale è la società 3zero2 di Cologno Monzese. Previste 550 ore di riprese in HD. Le emittenti televisive che trasmetteranno le gare dovrebbero essere Eurosport e RaiSport: il condizionale è d’obbligo perché non sono ancora noti i palinsesti.

CULTURA

Parallelamente alle gare vi saranno numerosi eventi culturali. Ve ne segnalo alcuni:

-MANNinversiadi, “il rapporto tra atleti antichi e moderno” al Museo Archeologico di Napoli dal 30 Giugno.

”Casa Campania”, arte e enogastronomia, a Caserta, Salerno e Napoli, dal 30 Giugno al 15 Luglio

”L’amica geniale”, mostra fotografica e di street art al MADRE di Napoli, dal 6 Luglio

”La congiura dei Baroni”, dal 3 al 14 Luglio, itinerario culturale: Maschio Angioino di Napoli, Castello dei San Severino a Salerno, Teggiano e Matera

Ecco il programma completo: https://www.universiade2019napoli.it/presentato-dalla-regione-campania-il-programma-eventi-culturali-di-napoli-2019/

universiadi
Il Logo

LE GARE

Andiamo a dare un fugace sguardo alle varie discipline, in modo da avere un vademecum sintetico per districarci nel corposo labirinto della manifestazione, cercando di rispondere alle domande basilari per ogni evento: cosa, quando e dove.

Tiro con l’arco

Torneo previsto dal 9 al 13 Luglio. I turni preliminari avranno luogo allo Stadio Partenio di Avellino, fino all’11. Presenti i migliori al mondo. Corea del Sud grande favorita con Lee Woo Seok n°1 al mondo in campo maschile e Kang Chae Young n°1 del ranking mondiale femminile.

12 Luglio: nello straordinario scenario del Palazzo Reale di Caserta, vi saranno le semifinali e le finali con arco di tipo “compound”.

13 Luglio: sempre nella Reggia di Caserta, sarà la volta della specialità “arco ricurvo”. Nella mattina le competizioni a squadre  (maschile, femminile e misto), nel pomeriggio le gare individuali.

Atletica Leggera

Gare dall’8 al 13 Luglio nella rinnovata cornice dello Stadio San Paolo di Napoli. Verranno assegnati ben 50 titoli.

8 Luglio. Si parte con le medaglie nel lancio del peso maschile e 10.000 metri femminili.

9 Luglio, ore 9:00 qualificazioni lancio del giavellotto. Ci interessa da molto vicino il lancio del giavellotto: Battipaglia ha l’onore di avere Roberto Orlando in nazionale. Orlando, classe 1995, è uno dei più grandi lanciatori di giavellotto italiani di tutti i tempi, avendo realizzato uno dei 30 migliori lanci all time: 76.35 metri.

9 Luglio, dalle ore 20:30, finali dei 100 metri (femminile e maschile).

10 Luglio, dalle ore 19:15, finali dei 400 metri (femminile e maschile).
11 Luglio, dalle ore 20:00, finali dei 200 metri (femminile e maschile).

11 Luglio, dalle ore 18:50, finale del lancio del giavellotto maschile.

12 Luglio, dalle ore 7:00, la 20Km di marcia sarà di scena lungo via Caracciolo partendo da Largo Sermoneta, 20 giri.
13 Luglio, dalle ore 7:00, la maratona (che in tal caso è “mezza” maratona, 21.097 metri) partirà da Piazza del Plebiscito, con un circuito cittadino (lungo via Sauro e via Caracciolo) di circa 7 Km, 250 atleti. Le gare si concluderanno con le finali delle staffette 4×100 e 4×400 la sera del 13, con la 4×400 maschile a chiudere il tutto alle 20:15.

Tuffi

Competizioni dal 2 all’8 Luglio, Piscina della Mostra d’Oltremare di Napoli. Nei giorni 2 e 3 Luglio, turni preliminari e semifinali, nei giorni successivi le finali.
4 Luglio, dalle ore 12:00: 1 metro femminile e maschile, piattaforma femminile: 3 metri maschile.

5 Luglio, dalle ore 14:45: 10 metri sincro maschile; 3 metri sincro misto.

6 Luglio, dalle ore 12:00: 3 metri femminile, 3 metri sincro maschile, 10 metri sincro femminile.

7 Luglio, dalle ore 12:00: 3 metri sincro femminile; 10 metri sincro misto.

8 Luglio, dalle ore 12:00: piattaforma maschile.

Ginnastica artistica

Gare dal 3 al 7 Luglio, PalaVesuvio di Napoli, sito a Ponticelli. Una delle grandi favorite è la nostra Laura Morì, campionessa italiana assoluta nel corpo libero e due freschi argenti in coppa del mondo. Ecco il calendario:

4 Luglio, competizione a squadre maschile.

5 Luglio, competizione a squadre femminile.
6 Luglio, all around (ovvero si gareggia su tutte le specialità) individuali.

7 Luglio, dalle 11: corpo libero M, volteggio F, sbarra asimmetrica F, anelli M, cavallo M.

7 Luglio, dalle 16:30: volteggio M, trave F, parallele M, sbarra orizzontale M, corpo libero F.

Calcio

Dal 2 al 13 Luglio. 4 gironi da 3 squadre ognuno, sia per il torneo maschile che per quello femminile. Si qualificano le prime 2 di ogni gruppo per i quarti di finale, le terze accedono al tabellone per il nono posto. Italia maschile nel girone B con Messico e Ucraina, quella femminile nel girone D con Giappone e USA. Verranno disputate 56 partite nei seguenti stadi: Arechi di Salerno (campo principale), Vigorito di Benevento, San Francesco di Nocera, Pinto di Caserta, San Mauro di Casoria, Torre di Pagani e Simonetta Lamberti di Cava de’ Tirreni. Ecco le gare più interessanti:
2 Luglio ore 18:00 Italia-Giappone femminile all’Arechi di Salerno, prima gara delle Universiadi.
2 Luglio ore 21:00 Italia-Messico maschile, Salerno.

4 Luglio ore 21:00 Italia-Usa femminile, Benevento.

5 Luglio ore 21:00 Italia-Ucraina maschile, Cava.

6 Luglio ore 18:00 Usa-Giappone femminile, Cava.

7 Luglio ore 18:00 Brasile-Sud Africa maschile, Benevento.
8 Luglio quarti femminili, ore 18
9 Luglio quarti maschili, ore 18.
10 Luglio semifinali femminili a Salerno, ore 17 e 21.
11 Luglio semifinali maschili a Salerno, ore 17 e 21.
12 Luglio finali femminili a Benevento, ore 17 e 21.

13 Luglio finali maschili a Salerno, ore 17 e 21.

Scherma

Dal 4 al 9 Luglio, presso la sede CUS del Campus della Università degli Studi di Salerno a Fisciano. Gare tutti i giorni a partire dalle 9:00. L’Italia nell’ultima edizione ha vinto un solo oro, col solito “dream team” femminile di fioretto. Il tecnico Cipressa ha promesso convocazioni di alto livello nonostante gli imminenti Mondiali.
4 Luglio Spada femminile (finale ore 19:40), Sciabola maschile (ore 20:00).

5 Luglio Spada maschile (ore 19:50), Fioretto femminile (ore 20:10).

6 Luglio Fioretto maschile (ore 19:40), Sciabola femminile (ore 20:00).

7 Luglio Spada squadre femminile (ore 17:00), Sciabola squadre maschile (ore 18:00).
8 Luglio Spada squadre maschile (ore 17:00), Fioretto squadre femminile (ore 18:00).

9 Luglio Fioretto squadre maschile (ore 17:00), Sciabola squadre femminile (ore 18:00).

Pallavolo

Partite dal 3 all’11 Luglio. Il torneo femminile prevede 4 gironi da 4 squadre (Italia nel gruppo D con USA, Svizzera e Giappone). Gironi maschili, invece, composti da 5 squadre (Italia nel gruppo D con Giappone, Argentina, Messico e Svizzera). Le prime 2 ai quarti di finale, le eliminate a giocare il torneo per il nono posto. I palazzetti interessati sono: PalaSele di Eboli (campo principale), PalaCoscioni di Nocera, PalaTedeschi di Benevento ed il Palazzetto dello Sport di Ariano Irpino. Le giornate di gara iniziano sempre alle 12 e tutte le gare dell’Italia avranno luogo ad Eboli, compresi tutti i quarti di finale, le semifinali e le finali dei tornei principali (tranne due quarti di finale femminili a Nocera).

Si disputeranno 116 partite, ecco le più interessanti:

5 Luglio Italia-Svizzera M, ore 17 Eboli
5 Luglio Italia-USA F, ore 20 Eboli

6 Luglio Italia-Giappone F, ore 20 Eboli

7 Luglio Italia-Svizzera F, ore 17 Eboli

7 Luglio Italia-Argentina M, ore 20 Eboli

8 Luglio Italia-Giappone M, ore 20 Eboli

9 Luglio quarti di finale F, ad Eboli (12) e Nocera (17:30)

9 Luglio Italia-Messico M, ore 20 Eboli

10 Luglio semifinali femminili dalle ore 17:30 Eboli

11 Luglio quarti di finale maschili dalle ore 12 Eboli

12 Luglio semifinali maschili dalle ore 12 Eboli

12 Luglio finali femminili dalle ore 17:30 Eboli

13 Luglio finali maschili dalle ore 17:30 Eboli

Basket

Torneo di Basket dal 3 all’11 Luglio. 4 gironi da 4 squadre sia al femminile che al maschile. L’Italia è presente solo al maschile, nel gruppo D con Germania, Canada e Norvegia. Ci presentiamo con tanti giovani della nostra A2 e due cestisti della NCAA. Gli Stati Uniti verranno rappresentati dalla squadra della Clemson University nel torneo maschile e dalla squadra di Mississippi State in quello femminile. Le prime 2 di ogni gironi vanno ai quarti di finale, le altre al torneo per i posti dal sedicesimo al nono. Si gioca ad Avellino, PalaDelMauro (palazzetto principale); Napoli, PalaBarbuto a Fuorigrotta, vicino Zoo ed Edenlandia; PalaJacazzi di Aversa; Palazzetto dello Sport di Cercola, sopra Ponticelli. Ci saranno ben 84 partite, eccone un assaggio:

3 Luglio, ore 10:30 Usa-Messico F, Aversa

4 Luglio, ore 20:00 Italia-Canada M, Avellino

5 Luglio, ore 20:00 Norvegia-Italia M, Napoli

6 Luglio, ore 20:00 Italia-Germania M, Napoli

7 Luglio, quarti di finale femminili, ore 20 (una per sede)

8 Luglio, quarti maschili (Avellino e Cercola), semifinali femminili (Napoli) dalle 17:30

9 Luglio, semifinali maschili (Avellino), dalle 17:30

10 Luglio, finali femminili (Napoli) dalle 17:30 (finalissima ore 20)

11 Luglio, finali maschili (Avellino) dalle 17:30 (finalissima ore 20)

Ginnastica ritmica

Dall’11 al 13 Luglio al PalaVesuvio di Napoli, Ponticelli. 8 titoli da assegnare. I gruppi gareggiano con 5 palle e 3 cerchi /2 paia di clavette. Si tratta dell’unica competizione esclusivamente femminile della manifestazione.

11 Luglio, ore 14. all around individuale, cerchio e palla; all around gruppi, 5 palle.

12 Luglio, ore 13 all around individuale, clavette e nastro; all around gruppi, 3 cerchi/2 paia clavette.

13 Luglio, ore 13:30 individuali specialità (cerchio, palla, nastro e clavette); gruppi finali specialità.

Judo

Si combatte dal 4 al 7 Luglio, Mostra d’Oltremare a Napoli, padiglione numero 6. 14 titoli da assegnare, con il Giappone solito grande favorito.

4 Luglio, femminile under70 e over70; maschile under90 e over 90, ore 11 (finali dalle 18:15)

5 Luglio, femminile under57 e under63; maschile under73 o under81, ore 11 (finali dalle 18:15)

6 Luglio, femminile under52 e Open; maschile under66 e Open, ore 11 (finali dalle 18:15)

7 Luglio, competizioni a squadre femminile e maschile, ore 10 (finali dalle 18:15)

Rugby a 7

Gare dal 5 al 7 Luglio. Vi sono 2 gironi da 4 sia al maschile che al femminile. Le prime due vanno alle semifinali. L’Italia maschile è nel gruppo B con Giappone, Francia e Canada, quella femminile nel gruppo A, stesse avversarie. Si gioca a Bagnoli nel campo dell’ex base Nato.

Attenzione: nel rugby a 7 si giuoca per 14 minuti (due tempi da 7) e per 20 minuti nelle finali, ergo questo tipo di calendario non deve stupirvi.

5 Luglio ore 10:00, Italia-Giappone M

5 Luglio ore 17:36, Italia-Canada F
5 Luglio ore 18:20 Italia-Francia M

6 Luglio ore 10:14 Italia-Francia F

6 Luglio ore 10:58 Italia-Canada M

6 Luglio ore 17:28 Italia-Giappone F

7 Luglio semifinali la mattina dalle 10:30; finali il pomeriggio dalle 17:00

Vela

Si gareggia nella favolosa cornice di Santa Lucia (Circolo del Remo e della Vela Italia). Dall’8 all’11 Luglio qualificazioni, finale prevista il 12. Si tratta di una competizione mista. Campo di 900 metri in pieno golfo di Napoli. 16 partecipanti (con due squadre italiane poiché bisogna completare il novero di partecipanti previsto dal regolamento). Le gare sono divise in race da 8 imbarcazioni.

Tiro a volo

Dal 4 al 9 Luglio. Tiro a volo presso Durazzano, in provincia di Benevento e non distante da Caserta (ASD Tiro a volo Zaino). Si parte tutti i giorni alle ore 10:00.

4 Luglio Fossa olimpica (trap) M e F

5 Luglio Fossa olimpica (trap) finali M (18) e F (16)

6 Luglio Fossa olimpica (trap) torneo misto

8 Luglio Skeet M e F, qualificazioni

9 Luglio Skeet M e F, finali

Tiro a segno

Dal 4 al 9 Luglio, Mostra d’Oltremare di Napoli. 6 medaglie d’oro da assegnare. Si inizia alle ore 9:00 tutti i giorni.

4 Luglio, Fucile 10m F

5 Luglio, Pistola 10m M

6 Luglio, Fucile 10m M

7 Luglio, Pistola 10m F

8 Luglio, Fucile 10m misto

9 Luglio, Pistola 10m misto

Nuoto

Si entra in acqua il 4 Luglio, si finisce il 10. Piscina Scandone di Napoli. Sono ben 40 i titoli da assegnare. Tutti i giorni dalle ore 9:00 le batterie, le finali dalle 18:00. Grande attesa per la nostra Ilaria Cusinato, specialista dei 400 misti e dei 200 misti, reduce da due argenti continentali. Ecco tutte le finali:

4 Luglio 400m Stile Libero M, 400m misto F, staffette 4×100 M e F

5 Luglio 50m Farfalla M, 50m Farfalla F, 100m Rana M, 100m Dorso M, 200m Dorso F

6 Luglio 1500m Stile Libero M, 200m Stile Libero M, 100m Rana F, 100m Stile Libero f, 200m Misto M

7 Luglio 1500m Stile Libero M, 200m Misto F, 200m Rana M, 100m Dorso F, 200m Farfalla M, 50m Dorso M, 4×200 Stile Libero F

8 Luglio 800m Stile Libero M, 200m Rana F, 100m Stile Libero M, 100m Farfalla F

9 Luglio 800m Stile Libero F, 100m Farfalla M, 200m Stile Libero F, 50m Dorso F, 200m Dorso M, 50m Rana M, 4×200 Stile LIbero M

10 Luglio 50m Stile Libero M e F, 50m Rana F, 200m Farfalla F, 400m Misto M, 400m Stile Libero F, 4×100 Misto F, 4×100 Misto M

Tennistavolo

Gare dal 4 all’11 Luglio presso il PalaTrincone di Pozzuoli. Il sorteggio del tabellone avverrà il 3 Luglio, con le teste di serie determinate sia dall’ultimo ranking ITTF (la federazione internazionale), nonché dai risultati delle precedenti Universiadi. Si gioca tutti i giorni dalle ore 10:00.

Ecco le date delle finali:

7 Luglio, torneo a squadre F (15) e M (17:30)

9 Luglio, torneo misto, ore 20:30

10 Luglio, doppio F (19:30) e M (20:30)

11 Luglio, singolare F (12) e M (13)

Taekwondo

Dal 7 al 13 Luglio, Palazzetto dello Sport di Casoria. La bellezza di 19 medaglie d’oro in palio. Verranno utilizzate le protezioni KPNP, dei “calzini” che mandano segnali in WiFi ai computer per l’assegnazione dei punti.Si gareggia tutti i giorni dalle 9:00.

7 Luglio, poomsae individuale,  F e M finali dalle 17

8 Luglio, poomsae di squadra, F, M e misto finali dalle 17

9 Luglio, 63-68 Kg M, 53-57 Kg F, 74-80 Kg M finali dalle 18

10 Luglio, 54-58 Kg M, 46-49 Kg F, 62-67 Kg F, finali dalle 18

11 Luglio, 68-74 Kg M, 57-62 Kg F, 67-73 Kg F finali dalle 18

12 Luglio, 80-87 Kg M, 49-53 Kg F, 58-63 Kg M finali dalle 18

13 Luglio, Finali a squadre F e M, dalle ore 18:00

Tennis

Si gioca dal 5 al 13 Luglio al Tennis Club di viale Dohrn, nella Villa Comunale del Lungomare Caracciolo. Singolare M e F, doppio M e F, doppio misto e competizione a squadre per un totale di 7 ori da assegnare. Sorteggio del tabellone: 4 Luglio in base al regolamento ITF. Si gioca al meglio dei 3 set, con eventuale tiebreak nei primi due e un tiebreak a 10 punti nel terzo. Chi viene eliminato entra nel tabellone di “consolazione”.

5-10 Luglio: dai premilinari ai quarti, dalle ore 9:00

11 Luglio: semifinali doppio M e F, dalle ore 9:00

12 Luglio: semifinali singolare M e F e doppio misto, dalle ore 9:00

12 Luglio: finali doppio M e F (a seguire)

13 Luglio: finali singolare F (ore 11), M (14) e doppio misto (18)

Pallanuoto

Gare dal 2 Luglio al 14 Luglio, con ben 10 nazionali maschili e 10 femminili, divise in 2 gironi da 5. Le prime 3 di ogni girone accedono direttamente ai quarti di finale. Le ultime due di ogni girone giocano un turno di spareggio per l’accesso ai quarti: 4a girone A contro 5a girone B e viceversa, le vincenti accedono ai quarti contro alle seconde classificate. Le partite del girone e i quarti di finale, oltre che il torneo di consolazione, si giocano a Caserta (Stadio del Nuoto) e Casoria (Piscina Comunale). Semifinali e finali tutte alla Scandone di Napoli. Ecco un assaggio del calendario:

2 Luglio Italia-Giappone M, 19:30, Caserta

4 Luglio Italia-USA F, 19:30, Casoria

5 Luglio Italia-Cina, 19:30, Casoria

5 Luglio Italia-Australia M, 19:30, Caserta

6 Luglio Italia-Ungheria M, 19.30, Caserta

7 Luglio Italia-Australia F, 19:30, Casoria

8 Luglio Italia-Russia F, 19:30, Casoria

8 Luglio Italia-Croazia M, 19:30, Caserta

9 Luglio: spareggi 4aVS5a per l’accesso ai quarti

10 Luglio: quarti di finale

12 Luglio: semifinali F, ore 18 e ore 20, Piscina Scandone Napoli

13 Luglio: semifinali M, ore 12 e ore 14, Piscina Scandone Napoli

13 Luglio: finali F, ore 18 e ore 20, Piscina Scandone Napoli

14 Luglio: finali M, ore 11 e ore 13, Piscina Scandone Napoli

DOVE INFORMARSI

Per informazioni più complete, dettagliate ed aggiornate, per acquistare i biglietti o conoscere eventuali modifiche di calendario od orari, per le ultime notizie su tutti gli eventi e per i risultati in tempo reale, insomma per qualsiasi cosa è d’uopo collegarsi al sito ufficiale:

https://www.universiade2019napoli.it/