Il Comune di Battipaglia ha istituito, con delibera di Giunta del 9 agosto 2019, l’Osservatorio sull’Ambiente e sulla Salute Pubblica.

A sei giorni di distanza dal rogo che ha scosso la comunità battipagliese, la Giunta comunale, in data 9 agosto, ha deliberato l’istituzione dell’osservatorio sull’Ambiente e sulla Salute Pubblica.

Lo scopo dell’osservatorio, come si legge nella determina a firma dell’ingegnere Carmine Salerno, sarà monitorare costantemente le matrici ambientali presenti sul territorio, garantendo un flusso di informazioni alla città altrettanto costante e attraverso la comprensione e la condivisione di dati tecnici e scientifici, riguardanti l’ambiente, far maturare nella coscienza comune un atteggiamento responsabile nei confronti dell’ambiente.

I componenti dell’osservatorio saranno professionisti specializzati nell’ambito ambientale e sanitario, e saranno nominati con apposito provvedimento della Giunta Municipale. L’attività di reclutamento dei professionisti è già stato avviato e saranno accettati esperti che, dopo un’apposita dichiarazione, vorranno prestare la propria opera a titolo gratuito.

L’osservatorio avrà la funzione di supporto e assistenza tecnica agli organi comunale per tutte le valutazioni e le iniziative che riguardano le problematiche ambientale ed eventuali ricadute sulla salute dei cittadini.

L’amministrazione Francese, dunque, dopo l’ennesimo disastro ambientale di sabato 3 agosto, prende i primi provvedimenti in materia ambientale. In attesa dell’istituzione della Consulta per l’Ambiente, che sarebbe dovuta partire nel 2017, e che, su richiesta del comitato Battipaglia dice No, dopo l’ultimo consiglio comunale, ha avuto l’okay da parte dell’assise.