Scrutinate le 48 sezioni a Battipaglia in occasione delle elezioni europee che hanno incoronato la Lega di Matteo Salvini come primo partito d’Italia. A Battipaglia “vince” il Movimento Cinque Stelle. Anche il candidato pentastellato Enrico Farina rispecchia il risultato: con 2.138 preferenze è il più votato.

Il dato ufficiale, alle ore 6.04 di lunedì 27 maggio, all’indomani della tornata elettorale europea, parla di 19.094 votanti su 40.047 aventi diritto al voto (47,68% di affluenza). Poco meno della metà. E poco meno delle elezioni europee 2014, quando a votare andarono in 20.049 (49,53% di affluenza). Il Movimento 5 Stelle è il primo partito con il 30,23% dei voti, subito dopo la Lega Salvini Premier che sfonda anche a Battipaglia raggiungendo oltre il 25% dei consensi. In forte calo il Partito Democratico che raccoglie appena il 13%; subito sotto, per una manciata di voti, il partito di Giorgia Meloni (12%). Forza Italia è al 9%. Poco sotto il 4% + Europa. Non superano il 2% La Sinistra ed Europa Verde.

battipaglia europee
Dati ufficiosi

Per quanto riguarda le preferenze ai candidati, il più votato è stato l’ex candidato alla Regione Enrico Farina con 2.138 preferenze. Dietro di lui troviamo Ugo Tozzi, ex vicesindaco con l’Amministrazione Francese, che ha raccolto 1.685 preferenze. I leader nazionali, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, seguono rispettivamente con 1.499 e 790 voti. Il procuratore antimafia, Franco Roberti, ottiene 588 preferenze, mentre il candidato sostenuto da Gerardo Motta, vale a dire Massimo Casanova, ne prende 516. Non sfonda il rettore Aurelio Tommasetti che non supera i 300 voti (281). Il terzo candidato battipagliese, con Europa l’Italia in Comune, racimola 202 voti.