Il Comune aveva promesso una copertura a inizio anno, siamo ad aprile e non abbiamo visto risultati“. È quanto lamentano alcune mamme dei bambini che frequentano le scuole elementari al seminario Bertoni. A inizio anno, infatti, l’amministrazione comunale decise di chiudere la scuola “Fiorentino”, a rischio sismico, dislocando i vari plessi sul territorio. La scuola elementare (ex Padiglioni) fu spostata dove attualmente insiste il seminario Bertoni.

La struttura presenta una scala abbastanza alta e non coperta. “Quando piove si crea confusione – dice una delle mamme -. I bambini sono costretti a scendere delle scale molto alte, senza copertura e oltretutto molto pericolose. Noi mamme saliamo con gli ombrelli aperti e, per la fretta, capita che ci spingiamo. E questo credo che sia un pericolo“. Al di là dei pericoli raccontati dalle madri, resta un fatto: nella struttura manca una copertura e i bambini, nei giorni pioggia, sono costretti a scendere le scale sotto l’acqua e a distanza di sette mesi dall’inizio dell’anno scolastico ma il Comune non ha ancora preso provvedimenti.

L’assessore Pietro Cerullo, però, spiega che l’Ente è al lavoro per risolvere la problematica. Il ritardo sarebbe dovuto anche a una remora da parte del parroco don Ezio Miceli preoccupato da eventuali danni: “Abbiamo già chiesto di spostare il tendaggio dalla scuola Fiorentino al seminario. Per quanto riguarda la copertura delle scale – spiega l’assessore Pietro Cerullo – bisognerebbe bucare il solaio per fissarla a terra. Don Ezio ha qualche preoccupazione perché col tempo potrebbe creare problemi ma siamo già a lavoro con aziende del territorio per trovare un’alternativa. In realtà una parte del gazebo è stata già completata, manca l’ultimo tratto (la parte esterna) che crea delle difficoltà quando piove“.