La notizia, diffusa dai carabinieri della compagnia di Battipaglia, è rimbalzata su tutti i principali quotidiani nazionali: un bambino di 10 anni sarebbe caduto dal 2° piano della sua abitazione. “Torno a prendere il quaderno” avrebbe detto alla madre prima di lanciarsi dal balcone.

Tragedia sfiorata a Battipaglia. Un bambino di 10 anni si sarebbe lanciato nel vuoto, dal 2° piano della sua abitazione, davanti agli occhi increduli della madre. La notizia è rimbalzata rapidamente su tutti i principali quotidiani nazionali. Il bambino, che in un primo momento è stato trasportato al Ruggi d’Aragona e attualmente è ricoverato all’ospedale Santobono di Napoli, sarebbe in gravi condizioni. I carabinieri stanno esaminando il caso per stabilire se il gesto possa essere stato volontario o meno.

Torno a prendere il quaderno” avrebbe detto il bambino, dopo essere scesi da casa, alla madre. Una volta tornato sopra si sarebbe lanciato dal 2° piano rischiando di perdere la vita. La mamma ha immediatamente allertato i soccorsi che hanno provveduto a trasportare il ferito all’ospedale. Le indagini sono in corso: bisognerà capire, nelle prossime ore, se il gesto sia stato accompagnato da un bigliettino che avrebbe annunciato il suicidio o si sia trattato di uno spiacevole incidente.