Da domani, fino al 29 agosto, il Comune di Battipaglia sarà chiuso nel pomeriggio a causa del forte caldo. Lo ha stabilito un’ordinanza firmata dalla sindaca Cecilia Francese. Per il quarto anno di fila stop ai rientri pomeridiani.

Anche quest’anno le porte di Palazzo di Città resteranno chiuse di pomeriggio a causa del forte caldo. Lo ha stabilito un’ordinanza firmata dalla sindaca di Battipaglia Cecilia Francese. Dal 25 luglio, fino al 29 agosto, gli uffici di via Plava e di piazza Aldo Moro rimarranno chiusi.

IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE OUT 

A seguito della nota trasmessa dall’ingegnere Carmine Salerno che ha relazionato «In ordine alle condizioni microclimatiche degli uffici comunali, con riferimento a svariate pregresse segnalazioni del responsabile del Servizio prevenzione e sicurezza dell’Ente» il primo cittadino di Battipaglia ha decretato lo stop ai rientri pomeridiani per il quarto anno consecutivo.

La causa è sempre la stessa: l’impianto di climatizzazione, costato un milione di euro di soldi pubblici, non è attivo né collaudato. Il trigeneratore, che dovrebbe rinfrescare gli uffici del Comune sfruttando il vapore delle acque reflue, non funziona dal 2013. I lavori non sono mai terminati a causa dello scandalo giudiziario che travolse l’allora sindaco Giovanni Santomauro e la società Guida s.r.l. che si aggiudicò i lavori.

Gli interventi di manutenzione necessari non sarebbero vantaggiosi economicamente per le casse dell’Ente. i cittadini, però, continuano a pagare le bollette del gas di un impianto fermo al palo da sei anni.

Dunque, a causa del grave disagio termico, e al fine di tutelare la salute dei lavoratori, le porte di Palazzo di Città resteranno nuovamente serrate. E, come si legge nell’ordinanza, si da mandato “Ai dirigenti rispettivamente competenti di provvedere a definire, in rapporto alle esigenze di servizio, un programma di recupero delle ore non prestate dal personale assegnato ai Settori, da compiere nel periodo settembre/novembre 2019“.