Bellizzi si prepara alle nuove elezioni amministrative. Si voterà il 26 maggio, in concomitanza con le elezioni europee. Il sindaco uscente, Mimmo Volpe, è pronto a ricandidarsi con la lista “Città possibile“. A sfidarlo l’imprenditore locale Rolando D’Alessio con la lista “Cittadini in primo piano“. A fine aprile verranno ufficializzate le liste.

Il prossimo 26 maggio i cittadini di Bellizzi saranno chiamati alle urne per eleggere il sindaco del quinquennio 2019/2024. C’è ancora un po’ di confusione riguardo le liste che concorreranno. Anche se bisognerà attendere fine aprile, quando verranno presentate ufficialmente le liste, per avere dati certi, il primo ad essersi palesato è l’attuale sindaco in quota ‘Dem’ Mimmo Volpe. Tramite una lettera aperta, ha infatti annunciato di volersi candidare nuovamente alla prossima tornata elettorale: “Cari concittadini, per prima cosa voglio dirvi grazie, perché nel 2014 avete accordato a me e a Città possibile la vostra fiducia. Sono stati cinque anni di lavoro di squadra intenso, qualche volta molto difficile, che ci ha ripagato con grandi soddisfazioni. Con il vostro voto, ci avete permesso di riprendere la guida della nostra comunità tenendone alto il nome ed andando ben oltre i confini provinciali e regionali. Uno dei primati a cui tengo particolarmente è quello che ci ha visto sul podio dei “Comuni Virtuosi d’Italia 2018”. […] Siamo pronti per una nuova sfida Con la stessa emozione di sempre, confermo la mia candidatura a sindaco con Città Possibile, per continuare a cogliere le opportunità che il territorio offre grazie alla centralità del nostro comune, puntando sugli impegni mantenuti e su quelli da costruire. Voglio infine ringraziare tutti coloro che in passato hanno sposato questa battaglia e che hanno lasciato spazio a nuove energie. Vi abbraccio e vi ringrazio, siete stati preziosi e lo sarete ancora standomi accanto in questa nuova e avvincente sfida. A coloro che hanno deciso di accompagnarmi con la mente e con il cuore, condividendo il progetto di Città Possibile dico avanti, a testa alta!  Con l’amore di sempre, #BellizziPrima“.

Dall’altra parte, con ogni probabilità, non ci sarà Pino Salvioli, già sindaco dal 2009 al 2014. Sembrerebbe non essere stato indicato come prossimo candidato. Salvioli, attualmente capogruppo di minoranza al Comune, negli ultimi tempi aveva espresso il suo disappunto sia in televisione che sui social network. Probabilmente appoggerà il principale competitor di Volpe, ossia Rolando D’Alessio che lo scorso 17 marzo ha inaugurato la sede di “Cittadini in primo piano”, lista con la quale concorrerà alle prossime elezioni. D’Alessio è un volto nuovo: mai prima d’ora si era avvicinato agli ambienti politici locali. “Raccogliere e sostenere le istanze e le idee dei cittadini per una Bellizzi che ha voglia di cambiare passo ed uscire da una stagnazione economica e sociale che sta attanagliando l’intera Città” ha dichiarato qualche settimana fa ai microfoni di Sud Tv.

Il resto è ancora un’incognita. Nei mesi scorsi c’era stato fermento per una terza lista alternativa dove il partito di riferimento sarebbe stato il Movimento Cinque Stelle. Sembrerebbe, però, che la lista non si riesca a completare e viste alcune divergenze interne alcuni di loro potrebbero confluire nella lista di D’Alessio. Infine, il presidente del CAD (Centro Ascolto del Disagio), Gerardo Salsano, ha espresso la volontà di scendere in campo (non in prima persona), mettendo in piedi una lista autonoma. Nel progetto ci sarebbe l’intenzione di coinvolgere dei volti giovani e nuovi che potrebbero sconvolgere gli equilibri del consiglio comunale. Insomma: corsa a due o a tre? Lo sapremo nei prossimi giorni.