Spese folli per gli scuola bus da rottamare. Il consigliere di opposizione Damiano Cardiello, con un video pubblicato su Facebook, denuncia la spesa di cifre pazzesche.

Oltre 126mila euro spesi dal 2011 al 2019 per la manutenzione degli scuolabus. È quanto denuncia Damiano Cardiello, consigliere comunale d’opposizione che, recatosi sul posto, ha filmato – e successivamente postato su Facebook – un video dove evidenzia alcune incongruenze.

Il Comune di Eboli è dotato di tre scuolabus, due dei quali immatricolati nel lontano 1985, e un altro nel 2009. In totale, gli autoveicoli hanno percorso 1.260.719 chilometri nei vari anni di attività.

Facile immaginare che i costi di manutenzione, per qualcuno che li considera veri e propri rottami, siano arrivati fino a raggiungere cifre pazzesche” dice Cardiello. Dal 2011 a oggi, infatti, l’Ente ha impegnato oltre 126mila euro per la manutenzione dei mezzi.

La somma liquidata equivale a tre scuolabus nuovi da 21 posti ciascuno con defibrillatore a bordo. Vi sembra normale che tutto accada nel 2019 a discapito della qualità del servizio offerto ai nostri piccoli alunni?denuncia Cardiello.

Interventi di riparazione delle componenti meccaniche che supererebbero l’attuale valore di mercato degli scuolabus, due dei quali immatricolati oltre 30 anni fa e, quindi, obsoleti. “Proponiamo al sindaco – conclude Cardiello – di rottamare quegli scuolabus e approntare una immediata variazione di bilancio per stanziare fondi necessari per l’acquisto di nuovi mezzi prima dell’inizio dell’anno scolastico. In tal caso faremo la nostra parte votando convintamente a favore di questo provvedimento che consentirà alla città e alle famiglie ebolitane di avere un servizio all’avanguardia e qualitativamente elevato“.