Il comune di Montecorvino Pugliano si prepara alle elezioni comunali del prossimo maggio. Sarà corsa a tre tra Domenico Di Giorgio, esponente provinciale della Lega, Alessandro Chiola e Francesco Cerami, coordinatore cittadino della Lega.

Gli ultimi tre non sono stati anni sereni per il comune di Montecorvino Pugliano. Prima il dissesto finanziario del 2016, poi la morte del sindaco Gianfranco Lamberti al quale era subentrato il vicesindaco Alessandro Chiola, oggi candidato per le prossime elezioni. Il rischio di rinviare le elezioni di 18 mesi a causa del dissesto finanziario è scampato, e tra poco più di un mese Montecorvino avrà il suo nuovo sindaco.

Sarà una corsa a tre sostanzialmente: l’ex sindaco Domenico Di Giorgio, esponente provinciale della Lega, scenderà in campo con la lista “Progetto Comune”. A sfidarlo c’è Alessandro Chiola, ex vicesindaco e attualmente “sindaco facente funzioni” dopo la morte di Lamberti, nella lista civica “Avanti”. Il terzo incomodo sarà Francesco Cerami: il coordinatore cittadino della Lega alle prossime amministrative si presenterà con la lista “Per la Pugliano che vogliamo”.

Il comune di Pugliano non supera i 15mila abitanti, motivo per il quale non si possono presentare simboli di partito alle elezioni. Dunque, tutte liste civiche ma ognuna con un’area politica di riferimento: Di Giorgio e Cerami, esponenti della Lega, si collocano a destra rispetto a Chiola che assorbe varie correnti interne, dal Partito Democratico a Forza Italia.

Questo il primo quadro che si è delineato a ridosso delle amministrative. Ufficialmente, il 27 aprile avremo liste e candidati per questa tornata elettorale. Non c’è da aspettarsi grossi colpi di scena nei prossimi dieci giorni. Dopodiché sarà campagna elettorale.