La tutela dell’ambiente al centro dei nuovi progetti targati Banca Campania Centro

Pronti finanziamenti per la realizzazione di strutture eco-friendly

È un emozionato presidente, Silvio Pretone, ad aprire la porta della sua Banca Campania Centro in una conferenza stampa, tenutasi questa mattina, con lo scopo di presentare i progetti e le iniziative a sfondo “green” per la tutela dell’ambiente e la spinta delle nuove idee provenienti da giovani menti pronte a mettersi in gioco.

«La nostra è una banca resiliente, che vive da 105 anni. Lavora a 360 gradi. Lo facciamo perché dobbiamo, è questo il valore aggiunto», dice il presidente Pretone, che prosegue: «Siamo qui per “accendere una luce”. Il problema, quello ambientale, è reale, ed è comunitario». Proprio per fronteggiare l’emergenza ambientale, sono stati chiamati a raccolta tutti i soci (oltre otto mila) per discutere di possibili azioni per la nascita di una nuova cultura ambientale con al centro Banca Campania Centro.

La risposta è stata calorosa, con idee messe sul piatto che riguardano l’informazione, consulenza e iniziative di sensibilizzazione, in particolare nelle scuole. Un importante contributo arriva proprio dalla Banca: persone e aziende sono interessate a realizzare strutture “eco-friendly” a basso impatto ambientale? Per loro la Banca Campania Centro ha realizzato un finanziamento speciale a tassi ridotti, senza utile per la Banca stessa, per far sì che ciò sia possibile.

Presenti alla conferenza stampa di presentazione anche due giovani professionisti in rappresentanza del Gruppo Giovani Soci della Banca, Emma Carrafiello e Angelo Zoppi. E proprio dalle idee di gruppi di giovani si partirà con eventi di informazione e sensibilizzazione sul tema, che toccherà scuole e aziende, tra cui Start-up sorte all’interno del progetto Scegli Te Stesso. Queste Start-up domenica saranno protagoniste di una presentazione al Consiglio di Amministrazione e alla Direzione.

Nel dettaglio, sono tre i milioni stanziati da Banca Campania Centro per la realizzazione di questo progetto e l’elaborazione del credito “green”, comprensivo di un prestito personale destinato alle famiglie e un mutuo chirografario per i condomini, con il fine di realizzare interventi di ristrutturazione e ridefinizione di spazi interni ed esterni che siano quanto più eco sostenibili, oltre che intervenendo sull’efficientamento energetico e sull’abbattimento delle barriere architettoniche, altra tematica che sta a cuore alla Banca. I finanziamenti, entro il limite massimo di trenta mila euro per operazione sulle famiglie e cento mila euro sui condomini, avranno condizioni agevolate.

Quando partirà il progetto?

Sabato il progetto di Banca Campania Centro per l’ambiente prenderà il via, e la data non è scelta a caso, perché proprio il 19 ottobre verrà celebrato il Mutuo Day in tutte le filiali delle Banche di Credito Cooperativo aderenti alla capogruppo Iccrea. Iniziativa, come intuibile dal nome, dedicata a tutte le persone interessate a un Mutuo per l’acquisto di una casa. Con questa iniziativa quindi anche la Banca tiene a lasciare un segno nella lotta per la difesa dell’ambiente che ci circonda. «La Banca vive se il territorio vive, la Banca muore se il territorio muore», conclude il presidente Silvio Petrone.