Continuano le iniziative dell’Istituto Comprensivo Marconi, tutte al grido di “Plastic Free”

L’Istituto Comprensivo Marconi sempre in prima linea per quanto concerne progetti di sensibilizzazione verso i più giovani, affinché capiscano l’importanza della natura che ci circonda e quanto sia fondamentale proteggere il pianeta, anziché distruggerlo. Si parte dalle piccole cose, dai giardini ripuliti dai rifiuti, fino alla raccolta differenziata in classe. Tutti i progetti previsti per il nuovo anno scolastico vengono illustrati da una nuova figura presente da quest’anno nell’Istituto: il referente allo sviluppo sostenibile.

«In ogni scuola ci sono differenti referenze, come il referente alla legalità, ma non c’era mai stato un referente allo sviluppo sostenibile, e da quest’anno abbiamo chiesto alla Dirigente di creare questa figura» racconta la professoressa Giuseppina Letteriello, colei che ricoprirà l’incarico, che prosegue: «La Dirigente ha scelto me perché già lo scorso anno mi sono impegnata in tal senso, inoltre faccio parte di Legambiente».

Già dallo scorso anno, come spiega la professoressa, sono partite campagne di sensibilizzazione verso gli studenti: «Abbiamo iniziato una campagna di sensibilizzazione con i ragazzi sulla raccolta differenziata. Ci sono delle sentinelle nella scuola che hanno controllato che la raccolta venisse fatta bene, e alla fine dell’anno è stata premiata la classe che più si è distinta. Da quest’anno abbiamo aggiunto anche la riduzione della spazzatura stessa. In questo modo i ragazzi vengono responsabilizzati».

Tra le iniziative che hanno visto e che vedranno coinvolto l’Istituto Comprensivo Marconi ci sono Liberi dalla Plastica, in collaborazione con Legambiente e il Rotary Club Battipaglia, che vedrà una donazione di borracce agli alunni della scuola secondaria di primo grado, oltre che di un erogatore di acqua potabile. I giovani studenti recentemente sono stati impegnati anche in una marcia dalla loro scuola fino a Palazzo di Città, dove hanno consegnato direttamente alla Sindaca Cecilia Francese i propri pensieri.

Numerosi rifiuti vengono trovati nei giardinetti della scuola, come racconta la referente allo sviluppo sostenibile: «Oggi abbiamo pulito, sempre con Legambiente, giardino e aiuole retrostanti alla nostra scuola, che sono terra di nessuno, e abbiamo trovato di tutto e di più. Denunciamo questa cosa perché non è idoneo per dei ragazzi avere delle aiuole del genere in prossimità del loro istituto. La gente la sera va a bivaccare lì lasciando rifiuti ovunque, probabilmente è anche una zona poco illuminata, quindi chiederemo alla nostra Dirigente di fare una denuncia perché è una zona che va presidiata. I ragazzi lì potrebbero andare a piantare dei fiori o far crescere un orticello».

«I ragazzi devono venire a scuola e trovare bello intorno a loro, non rifiuti». Un altro dei progetti dell’Istituto Comprensivo Marconi è anche quello di creare una compostiera nel giardino, che incentiverebbe gli alunni a mangiare frutta e utilizzare la compostiera per concimare gli alberi del giardino. La stessa inaugurazione dell’anno scolastico, il prossimo 15 ottobre, e il mercatino di Natale che si farà saranno interamente plastic free.