Nasce Si…amo Battipaglia, un nuovo comitato a salvaguardia dell’ambiente

Tante le iniziative di cui si fa promotore

In vista dello sciopero del 6 Dicembre a Battipaglia, diverse associazioni, sindacati e cittadini comuni si stanno adoperando affinché la propria voce possa arrivare alla Provincia e alla Regione. I disastri ambientali che si sono susseguiti durante la stagione estiva hanno allarmato la cittadinanza, stanca dei miasmi che invadono l’aria e soprattutto della paura di vivere in un ambiente altamente dannoso per la propria salute.

Nasce Si…amo Battipaglia

Da questa lotta per il territorio nasce il comitato Si…amo Battipaglia, un progetto che mira alla tutela della città e che abbraccia da un lato la causa ambientale, mentre dall’altro la socialità e l’aggregazione culturale e ludica della popolazione.

«La manifestazione prevista per il 6 Dicembre – spiega Antonio Pappalardo, presidente del comitato – è al centro dei nostri obiettivi. La tutela ambientale, per di più in un territorio a carattere agricolo quale Battipaglia, non può non essere preoccupazione di tutti noi cittadini. Il comitato nasce per dare forza alla volontà di quanti vogliano battersi per i propri diritti. È fondamentale il coinvolgimento di ogni singolo individuo per far sì che il grido “Battipaglia dice basta!” non rimanga un caso isolato».

Il comitato Si…amo Battipaglia, nonostante abbia solo un mese di vita, ha già ben chiari i suoi intenti: la bonifica delle aree malsane della città; l’analisi approfondita delle falde acquifere per prevenire l’inquinamento dell’agricoltura; l’installazione di telecamere di sicurezza nelle zone più periferiche della città; la creazione di aree verdi e la cura di quelle esistenti. Ma, non di meno, l’incentivazione della partecipazione attiva dei cittadini attraverso l’organizzazione di svariati eventi.

In questo fine settimana molti dei tesserati di Si…amo Battipaglia saranno presenti a via Italia con uno stand per farsi conoscere, permettere, a quanti lo vogliano, di unirsi al loro e, soprattutto, per sensibilizzare la popolazione sui temi ambientali così da spronarla a scendere in piazza.