Il coordinatore provinciale di Forza Italia, Enzo Fasano, solidarizza con l’amministrazione comunale retta da Cecilia Francese in merito alla vicenda Alba s.r.l. che da quattro giorni sta tenendo banco in città. E intanto dalle ore 14 è partita la raccolta dei rifiuti in tutta la città.

“Forza Italia esprime la propria solidarietà e la vicinanza ai cittadini di Battipaglia e all’amministrazione del sindaco Cecilia Francese, per il grave attacco che stanno subendo” si legge nelle ultime righe di un comunicato inviato dal coordinatore provinciale Enzo Fasano.

Anche Forza Italia, dunque, prende posizione nella vicenda che vede contrapposti da una parte gli operai di Alba s.r.l. – in stato di agitazione per la decisione di cambiare i contratti da Federambiente a Multiservizi – e dall’altra gli amministratori della società e l’amministrazione comunale.

Ciò che sta accadendo a Battipaglia nella vicenda della società partecipata Alba s.r.l. rappresenta una vera e propria sfida alla città e un modo perdente di fare sindacato. Il protagonismo distruttivo di alcuni rappresentanti sindacali provinciali rischia alla fine di creare pericolose situazioni di disoccupazione e di allarme sociale” prosegue il comunicato.

Anche secondo Fasano, l’intento è chiaro: “Gettare benzina sul fuoco, senza la volontà di confrontarsi e ragionare per cercare soluzioni idonee, che tenessero conto della volontà di salvaguardare i posti di lavoro, di rilanciare la società partecipata e fornire ai cittadini servizi adeguati. Lo scenario di una città soffocata da cumuli di rifiuti è una provocazione che non si può accettare, soprattutto quando ciò viene utilizzato per cercare di conservare sacche di privilegi, che nulla hanno a che fare con il vero obiettivo della salvaguardia occupazionale”.

Intanto, dalle ore 14 di oggi, si sta concretizzando ciò che l’ordinanza sindacale di ieri aveva stabilito: i rifiuti saranno raccolti in tutta la città, e da questa notte anche in zona litoranea. Si resta in attesa di lunedì, giorno cruciale per il futuro di Alba e dei lavoratori, quando si terrà un tavolo di concertazione presso la Prefettura di Salerno.