Il partito cittadino di Fratelli d’Italia Battipaglia chiede le dimissioni del sindaco dopo la delega alla Gentilezza conferita all’assessore Davide Bruno.

Ve lo chiediamo con gentilezza: dimettetevi” inizia così il comunicato stampa divulgato dal partito cittadino di Fratelli d’Italia per chiedere le dimissioni del sindaco di Battipaglia Cecilia Francese. Dopo la delega alla Gentilezza conferita a Davide Bruno, che ha scatenato parecchie polemiche in città, il commissario cittadino Liberato Pumpo attacca ha attaccato duramente l’amministrazione comunale.

Pensavamo ad uno scherzo – dice Pumpo – quando abbiamo visto pubblicata la delibera del nuovo assessorato, ma poi ci siamo resi conto che era verità. E allora abbiamo compreso che al peggio non c’è davvero mai fine. Preoccuparsi di educare i cittadini alla cura della cosa pubblica? Supponiamo che le prime lezioni l’assessore Bruno le farà alla amministrazione stessa. Perché la cura della cosa pubblica passa dal rispetto per la città, per la pulizia, per l’estetica. Elementi che in questa città mancano“.

fratelli d'italiaLa nota prosegue con diversi riferimenti alla situazione di degrado in cui versa la città. “In questa città – continua Pumpo – manca l’abc della vivibilità: erbacce al ciglio di tutte le strade, ville comunali invivibili, puzza dalla mattina alla sera, aiuole senza fiori, spazzatura agli angoli delle strade in centro e in periferia, cestini divelti e mai sostituiti. Per non parlare della situazione relativa alla spiaggia per disabili, all’assistenza domiciliare agli anziani, all’immobilismo sulle opere pubbliche, sulla gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata“.

E la conclusione, è un invito a rassegnare le dimissioni rivolto a Cecilia Francese. “Allora – conclude Pumpo – invitiamo la sindaca a rassegnare le dimissioni: lasci gentilmente il posto oggi, così tra qualche mese potremmo sperare di avere una nuova amministrazione che, magari senza bellezza e gentilezza, decida di fare qualche cosa per la città“.