Il Comune di Battipaglia cerca investitori per la formazione di una variante urbanistica generale che investa l’intero agglomerato industriale del territorio battipagliese ricadente nel piano consortile Asi.

Inizia la fase d’ascolto. Dopo aver siglato l’accordo per il protocollo Asi, l’Amministrazione di Battipaglia, tramite un avviso pubblico comparso sul sito istituzionale, è disposta ad agli investitori (stakeholder) e agli operatori economici insediati nel piano consortile Asi.

L’acquisizione dei moduli – si legge nella nota – lascia ampia libertà agli interessati nella formulazione di osservazioni e proposte, e la successiva valutazione dei risultati acquisiti“. Una fase preliminare d’ascolto, dunque, per favorire una partecipazione dal basso e un processo di pianificazione territoriale su scala comunale.

Le proposte saranno valutate anche in virtù della sostenibilità ambientale. I contenuti delle proposte formeranno uno specifico atto di indirizzo che assumerà nei prossimi giorni il consiglio comunale. La definizione e l’approvazione delle varianti, infatti, spetta al consiglio comunale e agli enti sovracomunali.

Per quanto riguarda modalità e scadenze, bisognerà compilare dei moduli specifici che dovranno essere trasmessi, successivamente, a mezzo posta elettronica certificata, all’ufficio protocollo del Comune di Battipaglia. Non saranno dunque accettate moduli consegnati a mano o provenienti da posta non certificata. Il termine ultimo per la consegna è il 18 giugno 2019 (ore 12).