Nove progetti di startup hanno visto la luce presso la Banca Campania Centro

Si rinnova così il sodalizio tra la banca e i giovani del territorio

Dopo aver presentato il suo nuovo progetto a tema “green”, con agevolazioni sui finanziamenti per la realizzazione di strutture ecosostenibili, presso la Banca Campania Centro si è tenuto un altro momento profondamente costruttivo per la popolazione battipagliese e non solo: sono stati presentati i progetti di nove startup totalmente nuove, messe in piedi da giovani, che si pongono l’obiettivo di formare i più giovani del territorio e offrire nuove opportunità di lavoro.

All’evento denominato Scegli te stesso, tenutosi presso la Sala Soci di Banca Campania Centro, alla presenza del Consiglio di Amministrazione, i Giovani Soci del sodalizio con sede a Battipaglia hanno avuto modo di presentare i propri progetti a cui hanno lavorato negli scorsi mesi insieme a tutor assegnatigli dalla banca. Lo scopo dell’iniziativa Scegli te stesso era quella di consentire ai partecipanti di acquisire mezzi per avere maggiore consapevolezza delle proprie capacità e di iniziare a lavorare a progetti che creassero occupazione, non solo per loro stessi, ma anche per altri coetanei. E a giudicare dai lavori presentati, pare che le possibilità siano davvero concrete.

Con Scegli te stesso si rinnova in maniera ancora più sostanzioso il sodalizio tra Banca Campania Centro e giovani del territorio, come ha sottolineato il vicepresidente vicario della cooperativa di credito, Camillo Catarozzo: «Siamo orgogliosi di come avete lavorato. Avete dimostrato che, facendo sistema, nulla è impossibile. Siete la prova che cooperando si vince». Catarozzo ne approfitta per lanciare un messaggio a tutti i giovani emergenti del campo dell’imprenditoria: «Non perdete mai la curiosità. Siate sempre propositivi e ricordatevi che avrete sempre al vostro fianco la cooperativa di credito. Dialogate sempre con noi».

Progetti e partecipanti

Questo l’elenco dei progetti presentati e dei giovani che li hanno preparati:

  • Antonio Abate e Francesco Stella: un progetto di comunicazione “Kairòs Broad Now”;
  • Valentino Tafuri e Daniele Palo: progetto “Cilentina”, per il delivery di un nuovo modo
    di esportare la speciale pizza cilentana;
  • Angelo Zoppi e Emma Carrafiello: “Conscienza”, start-up di consulenza ambientale;
  • Nadia La Brocca: progetto di economia circolare “Sinergie Circolari”;
  • Antonia Checchia, Rodolfo Latorraca, Stella d’Uva: Discovering.com, progetto di
    valorizzazione turistica;
  • Annamaria Bovi, Francesca Pia Cerasuolo: “Qua la zampa!” Progetto a sfondo sociale
    per risolvere il problema del randagismo;
  • Annamaria Oteri, Stefania Capone: Wo-Man, una società benefit per operare sulla
    parità di trattamento di genere tra uomo e donna e offrire strumenti di tutela e
    sensibilizzazione;
  • Giovanni Iannaccone: Nuove opportunità di economia circolare per la valorizzazione e
    conversione di scarti agroalimentari in prodotti innovativi bio
  • Vincenzo Citro: progetto di innovazione sulla produzione dei formaggi di bufala:
    “Omaggio al formaggio”