Quarto pareggio in Eccellenza per la Battipagliese

Prossima partita mercoledì in casa contro l’Eclanese

Non va oltre l’uno a uno la sfida in casa dell’Angri. Una partita, quella giocata allo stadio Pasquale Novi di Angri, molto combattuta che ha visto la Battipagliese splendere e passare in vantaggio con un calcio di punizione trasformato da Lopetrone, alla sua seconda rete consecutiva dopo la sfida con la Scafatese. Inizio secondo tempo invece meno d’impatto per la squadra di Mister Viscido, che è stata subito raggiunta dagli avversari con una rete di Ascione.

Dopo la settima giornata del Campionato d’Eccellenza Campania, Girone B, la Battipagliese si staziona al sesto posto, a pari punti (dieci) con la Vis Ariano Accadia. Due vittorie, ben quattro pareggi e una sconfitta è il bottino delle zebrette fino ad ora. La prossima giornata la Battipagliese tornerà ad accogliere i suoi tifosi, la cui trasferta ad Angri è stata vietata, all’interno delle mura casalinghe dello stadio Luigi Pastena. Ospite sarà la formazione dell’ Eclanese 1932 Calcio.

Amarezza per il capitano della Battipagliese Ciro Manzi

Ciro Manzi spiega: «È stata una partita maschia, giocata a viso aperto da entrambe le squadre. La classifica per l’Angri non rispecchia i valori che realmente ha visto che abbiamo incontrato una squadra viva e vogliosa di fare punti quanto prima. Noi siamo andati là a fare la partita tranquillamente trovando il gol con Lopetrone e poi abbiamo rischiato poco e niente. L’unica disattenzione che c’è stata abbiamo subito il gol viziato da una scelta arbitrale discutibile visto che doveva fermare il gioco per simulazione l’attaccante dell’Angri e poi in mischia hanno trovato la rete del pari».

ll capitano però resta positivo e si prepara alla sfida di mercoledì: «Quando non si può vincere non bisogna assolutissimamente perdere. Capisco il rammarico dei tifosi ma la partita è stata maschia, dove entrambe le squadre volevano vincere. Mettiamo un altro punto in classifica. Siamo alla settima giornata. Dobbiamo continuare a lavorare bene e fare il nostro percorso. I conti si tirano alla fine. È inutile ora guardare la classifica. Anche oggi non è mancato l’impegno e andiamo avanti per la nostra strada e cominciamo a pensare già alla gara di mercoledì con l’Eclanese dove ci tocca fare risultato pieno davanti ai nostri tifosi».