Buone nuove dal fronte calcettista. Le due squadre battipagliesi di futsal sono attese dalle fasi conclusive dei Play Off promozione di C2 (Belvedere, semifinale secca ad Avellino dal “Divin Peluso”) e D (Sporting in finalissima al PalaPuglisi di Belvedere). Appuntamento in entrambi i casi alle ore 15 di Sabato 4 Maggio.

Il Belvedere 1998 C5, del presidente Costantini, ha battuto nel primo turno dei PlayOff di serie C2 la A.S.D. Gragnano, in una partita splendidamente giocata. Notevole la prestazione di Nunzio Astro, autore di una tripletta col fioretto al posto dei piedi: giocatore che oserei definire funambolico. Magnifica la rete del numero dieci Iuorio, rete che ha definitivamente chiuso la gara sul 4 a 3 per i padroni di casa: ad una manciata di minuti dalla fine, contropiede dei due talentuosi attaccanti battipagliesi, triangolo veloce, il che, con quel dannato pallone a rimbalzo controllato, non è proprio banale, Iuorio arpiona la sfera al volo al centro dell’area e pirlando sul piede d’appoggio riesce a inarcarsi battendo sempre col destro e insaccando in precisa maniera nell’angolino opposto. Applausi.

Debbo confessarvi, però, di essere rimasto impressionato dal numero 23 della formazione di Albanese e mister Elia: Di Vece. I puristi lo chiamerebbero “ultimo”, definiamolo “centrale” per capirci meglio. Ebbene Di Vece è stato il migliore in campo, reagendo, tra l’altro, con una gara semplicemente perfetta ad un suo grave errore in impostazione, che aveva permesso agli ospiti di riaprire il discorso qualificazione. Non sbagliare mai è impossibile, non farsi condizionare dall’errore ed anzi porre rimedio ad esso, per come la vedo io e senza voler buttare sempre il discorso in filosofia, è l’essenza dello sport. Complimenti sinceri.

Adesso il Belvedere è atteso dalla Semifinale del tortuoso percorso per raggiungere la C1. L’avversario è storico e ostico: l’ASD CUS Avellino. Si tratta della squadra di calcio a 5 giunta agli onori della cronaca nazionale grazie al personaggio inventato da Giosuè Peluso: il “Divin Peluso”. Nato come telecronista delle gare del CUS Avellino, seguito da Peluso per la sua grande passione per il futsal, ha assunto uno stile sempre più ironico e comico, riscuotendo un enorme successo prima a livello locale (tramite YouTube e Facebook) e poi su scala nazionale, arrivando anche a “Quelli che il Calcio” della RAI ed Emigratis di Mediaset. Un motivo in più per seguire la gara sarà, dunque, la sua divertente telecronaca.

L’Avellino, però, non scherza affatto: è giunto al secondo posto al termine della stagione regolare, staccato di sole 3 lunghezze dalla capolista Futsal Coast e con ben 26 punti di vantaggio sui nostri ragazzi. Insomma, la partita è assai complicata. Si gioca alla TendoStruttura CONI di Avellino alle ore 15 di Sabato 4 Maggio. In caso di parità, niente supplementari o rigori: passa l’Avellino. Il risultato del Belvedere è già straordinario così, chiariamolo subito, tuttavia il calcio è lo sport meno scientifico che esista: l’impresa non è impossibile.

Il Living Sporting Club Battipaglia Calcio a 5 è in finale Play Off di Serie D, al termine di una stagione davvero esaltante per la squadra di Pasquale Prisco, Christian Noschese e del presidente Pepe. Dopo due stagioni notevoli nel mondo del calcio a 11 (culminate con la promozione in Prima Categoria), l’avventura nel futsal è stata affidata alle sagge mani (e piedi) di mister Luca Tenaglia, allenatore-giocatore. Tenaglia si è presentato forte di una esperienza ventennale nel calcio a 5 e ha saputo assemblare una squadra composta da calcettisti con discreta esperienza ed ex calciatori a 11, tra i quali spiccano i nomi di Andrea Tenaglia e Mauro Baratta, ex Paganese e Cavese.

Conclusa la stagione regolare al secondo posto, dietro alla schiacciasassi Olevano (il Green Park ha anche vinto la Coppa Campania di categoria), lo Sporting si è trovato in semifinale playoff contro alla Gladiator Sala Consilina, classificatasi quinta, col vantaggio del fattore campo. La partita è stata senza storia alcuna: primo tempo 3 a 0 e pratica risolta con un 7 a 4 finale. Adesso Tenaglia e compagni sono attesi dalla finalissima, sempre al PalaPuglisi di Battipaglia, sabato 4 Maggio alle ore 15. L’avversario è l’ASD Real Moio di Agropoli, terzo in classifica, che ha battuto la quarta forza del campionato, Porto Infreschi. La partita è terminata con gli ospiti costretti al ritiro perché non potevano schierare almeno 3 calciatori, pare a causa di infortuni vari. 5 a 0 a tavolino.

Il Real Moio ha previsto anche una diretta dell’evento tramite la pagina Facebook ufficiale. Lo Sporting ha il vantaggio del fattore campo anche in questa finale (sempre secca) essendosi posizionato meglio in classifica, cosa che implica anche l’avere a disposizione due risultati su tre: in caso di pareggio al termine dei 60 minuti, non sono previsti supplementari o rigori, passano i nostri ragazzi. Mi raccomando: non facciamo come al solito, cerchiamo, per una volta, di andare a dare adeguato supporto ai nostri amici e concittadini, i quali dopo un anno di sacrifici (un giorno parleremo della FIGC locale), meritano tutto il tifo possibile.