[ATTENZIONE! IL CONTENUTO DI QUESTO ARTICOLO POTREBBE ESSERE FAKE!]

Passano le ore, ma tra gli evacuati che sarebbero dovuti rientrare in città mancano all’appello ancora decine di persone. Dopo l’evacuazione di ieri, infatti, sembrerebbe che alcuni battipagliesq abbiano scelto deliberatamente di non fare più rientro in città. La notizia sta circolando in città attraverso i social e sembra trovare riscontri anche dai diretti interessati. Alcuni di loro sono stati raggiunti telefonicamente da amici e parenti, ai quali avrebbero confermato la loro decisione.

«Si sta così bene qua, perché tornare?», ha dichiarato F.G. operaio di 56 anni dalla casa di alcuni amici a Giffoni Sei Casali. O ancora: «Qui c’è il verde, i bambini possono giocare all’aria aperta e non c’è puzza di spazzatura», ha confermato la giovane madre R.T. di 36 anni, che sembra abbia riparato in Cilento. «Qui si vive meglio, non c’è smog, non c’è casino!», ha sentenziato un anziano battipagliese dalla zona dell’Alto Sele.

Per il momento ancora nessun commento dall’amministrazione comunale, che sta seguendo con attenzione il caso. Qualcuno ha invocato in queste ore l’intervento dell’assessore alla Gentilezza, che con i suoi modi garbati potrebbe convincere gli evacuati a tornare in città.