Giovedì 6 giugno, alle 18, presso il Palazzo di Città di Battipaglia, sarà presentato il libro del giornalista Paolo De Vita “I bianconeri di Battipaglia. Novant’anni (e più!) nel segno delle zebrette”. Al “battesimo” dell’opera, che ripercorre i novant’anni di attività agonistica della Battipagliese attraverso la narrazione dei campionati, foto e statistiche, interverranno le autorità cittadine con a capo la Sindaca Francese, il presidente onorario della Battipagliese, Maurizio D’Alessio, e molte glorie del calcio battipagliese.

Tra gli altri, l’allenatore Franco Villa, il re dei bomber della Battipagliese di tutti i tempi, Matteo Lembo, con al seguito i cannonieri degli anni della serie C Barbera, Di Baia e D’Anto’; il portiere dei record, Vincenzo Criscuolo, e il capitano Vincenzo Schettini con i presidenti Gaetano Cappelli e il dott. Giovanni Pagano. A ricordare le gesta in bianconero di Vincenzo Margiotta ci sarà, invece, il figlio Lorenzo, come molti altri parenti di giocatori e dirigenti della Battipagliese che non ci sono più.

Insomma, la presentazione del libro “I bianconeri di Battipaglia. Novant’anni (e più!) nel segno delle zebrette” sarà l’occasione per rileggere la storia della Battipagliese attraverso le sue 352 pagine e le 340 foto ma, soprattutto, per rinverdire il senso di appartenenza per i colori bianconeri per chi ha sostenuto questa maglia e per chi l’ha indossata. La presentazione del libro sarà anticipata e seguita, dal 4 al giorno 8 giugno, da una mostra fotografica sulla Battipagliese.