Sabato 16 Marzo, alla Scuola Calcio Spes, come di consuetudine negli ultimi anni, si è tenuto lo Spes Papà Day. La manifestazione, ideata per festeggiare al meglio tutti i papà in occasione della loro festa per antonomasia, ha visto cimentarsi sul campo della scuola calcio più longeva del panorama regionale più di 400 tra bambini e genitori.

A partire dai piccolissimi atleti di quattro e cinque anni, fino ad arrivare ai più grandicelli di nove e dieci anni, ognuno accompagnato dal proprio papà, sui tre campi del centro sportivo della Spes, tutti hanno vissuto un pomeriggio di gioia e spensieratezza.

Per un giorno infatti, agli ordini degli stessi mister dei propri bambini, anche i papà si sono dovuti esibire in un vero e proprio allenamento. Tra una capriola e un calcio al pallone, tra un tunnel ed un dribbling, bambini e adulti si sono divertiti insieme. E come ogni allenamento che si rispetti, anche in questo, la seduta si è conclusa con la disputa della partitina finale, con i papà pronti a sfidare i bambini e che immancabilmente, ha visto soccombere i più grandi.

Spes papà day

Ma nessuno è rimasto deluso, perché la vera conclusione si è avuta con il classico “Terzo Tempo Spes” organizzato dalle mamme che così hanno voluto premiare bambini e papà, per la splendida giornata trascorsa insieme. Per la Spes ancora una volta un successo in quella che è la continua ricerca di una Scuola Calcio impegnata a superare l’aspetto meramente tecnico, ma capace di mettere in atto tutte le iniziative volte all’inclusione e alla vera essenza dello sport.