Sul tavolo un piano per mettere in piedi una nuova Battipaglia

In arrivo anche 5 milioni per l’installazione di telecamere di ultima generazione

Una Battipaglia nuova, rinnovata, priva di barriere architettoniche, dotata di una segnaletica efficiente e un’immagine, in generale, che guardi al futuro e alla crescita con tanta speranza. È ciò che si prefigge l’Amministrazione comunale, con un milione e sei da investire in questi progetti, mentre la Centrale Unica di Committenza pubblica l’avviso di pre-informazione per la progettazione definitiva ed esecutiva per la manutenzione dell’impianto di pubblica illuminazione. A questi si aggiungono i cinque milioni di euro previsti per l’installazione di telecamere di ultima generazione capaci di effettuare anche il monitoraggio ambientale.

Le parole dell’assessore Bruno

L’assessore allo Sviluppo Urbano Davide Bruno in merito a questa “nuova Battipaglia” dice: «Stiamo concretizzando il lavoro di questi mesi, fatto di competenza e dedizione. Un grande piano di trasformazione urbana basato sulla manutenzione straordinaria e l’innovazione. Un sforzo enorme per far partecipare il comune a fonti di finanziamento certamente più complesse. 170 mila euro erogati dal Mise per eliminare le barriere architettoniche. Abbiamo lavori in cantiere che vanno a gara con la copertura di un milione e sei di mutui in devoluzione».

Bruno prosegue: «È il frutto di un lavoro costante che si effettua da mesi. È stato pubblicato dalla Cuc l’avviso di pre-informazione per la riqualificazione della illuminazione pubblica coperto con fondi Pics. La pre-informazione dimezza i tempi di gara e ci permette di dare nel giro di pochissimi mesi una risposta concreta alla città. È un dato che se non avessimo lavorato sul recupero dei fondi, obiettivo principale del mio assessorato, con le difficoltà che abbiamo non avremmo ottenuto in tempi così brevi una riqualificazione della città che si vedrà già nel 2020, non abbiamo tempo per le strumentalizzazioni e le polemiche, abbiamo il dovere di rispondere ai cittadini».

L’obiettivo comune spiegato dall’assessore Cerullo

Il lavoro in sinergia è alla base di questi risultati, come spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Pietro Cerullo: «La collaborazione ci ha permesso di recuperare fondi e di agire sul territorio rispetto alle criticità. Vogliamo dare una risposta visibile ai cittadini e alla città. Il tempo impiegato è dovuto alle enormi difficoltà ereditate dall’Ente ed ora stiamo raccogliendo i frutti. L’obiettivo del nostro percorso è la riqualificazione della città e quanto messo in campo, grazie alla collaborazione trasversale tra l’assessorato ai fondi, e quello ai lavori pubblici. Si continua su questa strada per risultati concreti».